LA FIGURA DELL’OSTETRICA

L’ostetrica è la professionista che si occupa, in piena autonomia e responsabilità, del benessere fisico e psichico della donna, della coppia e della famiglia in tutto il suo percorso. Possiede le competenze per accompagnare le donne nei principali cambiamenti fisici ed emotivi seguendo tutto il ciclo evolutivo femminile:

NASCITA
INFANZIA
ADOLESCENZA
MATERNITA’
MENOPAUSA

La qualità del suo operato si esprime attraverso:

- l’autonomia e la responsabilità nell’assistenza e nella gestione degli eventi fisiologici dalla gravidanza/nascita fino alla menopausa;
- i principi della midwifery, ovvero: continuità dell’assistenza, scelta informata, assistenza personalizzata e protagonismo della donna;
- un’ottica salutogenica, in cui malattia e salute si alternano in un continuum dinamico, con cui dialogare per favorire il recupero della salute.

Essere ostetrica presuppone un sapere (conoscenze), un saper fare (manualità) e un saper essere (carisma), che sono espressione della dignità di questa professione, il suo “stare davanti” ad una donna in silenzio, in ascolto del suo sentire più profondo.
L’ostetrica è una professione intellettuale in quanto integra il sapere scientifico con l’esperienza e il vissuto individuale per creare un approccio sempre nuovo e personalizzato per quella donna, quella coppia e quel bambino con cui entra in contatto.
L’ostetrica accoglie ogni donna rispettando il suo vissuto, il suo sentire e le sue emozioni, costruisce con lei una relazione empatica, ponendo al centro i suoi bisogni e favorendo il suo empowerment. La relazione terapeutica diventa dunque una casa per la donna, riferimento concreto e sicuro all’interno del quale poter scoprire le proprie potenzialità ed operare scelte importanti.
L’ostetrica costruisce una rete di relazioni con le donne e le loro famiglie, che durano nel tempo permettendo la formazione di una rete sociale consapevole e costruttiva.